Il mio carrello

0

Sapori, saperi e tesori dal territorio della Via Amerina e dell’Agro Falisco

Gallese

Da Corchiano a Gallese la via più breve è la Provinciale 73: meno di dieci chilometri tra uliveti, noccioleti e vigneti che meritano di essere percorsi in bicicletta. Arrivati a destinazione, una salita sufficientemente impegnativa conduce al cinquecentesco Arco di Porta (foto31). Proprio questo tratto di strada, ad agosto, in occasione dei festeggiamenti in onore del santo patrono, viene suggestivamente illuminato a giorno dalla tradizionale “bengalata” (foto32). 

Dall’arco si accede al centro storico, che merita di essere visitato e ammirato in lungo e in largo, magari con una sosta speciale presso l’ex convento di Santa Chiara (XVII secolo). Oggi ospita la Biblioteca Comunale e il Centro Culturale “Marco Scacchi”, nato con l’obiettivo di rafforzare l’identità storico-artistica del territorio gallesano (foto33). 

Poco distante dal centro abitato, percorrendo la via di San Francesco, si giunge all’omonimo convento: una struttura risalente alla prima metà del XVI secolo immersa in un parco di oltre dieci ettari. L'ex convento cappuccino oggi è diventato una struttura ricettiva e ristorativa di prim’ordine (foto34).

E non è tutto! Gli amanti della natura incontaminata possono tuffarsi nel cosiddetto “giro del pappagallo”: un percorso naturalistico di grande suggestione, anch’esso poco distante dal centro storico, in direzione di Vasanello (foto35). 

 

TUSCIA GNAM di Danilo Corazza | Via del Castelletto 35 | 01033 Civita Castellana (Viterbo) | P.IVA 02127940563